È una formula già sperimentata in altre realtà, che funziona bene dando continuità alle attività delle Onlus e allo stesso tempo visibilità alle imprese che decidono di investire nel sociale. Per questo Fondazione Il Sole Onlus e AGGBPH hanno deciso di lanciare una campagna per promuovere la costituzione di pool di aziende che adottino una delle 7 attività organizzate per l’integrazione sociale delle persone con disabilità grave.

La formula dell’adozione prevede l’erogazione di un sostegno mensile o annuale in modo da consentire a Fondazione e AGGBPH di compiere una programmazione di medio periodo e coprire una parte delle spese sostenute per garantire l’erogazione dei servizi.

 

Il contributo minimo richiesto a ciascuna azienda è di 1.200 euro all’anno [100 euro/mese oppure in un’unica soluzione], che possono essere aumentati per multipli 2.400, 3.600, 4.800 e così via, a seconda della volontà dell’impresa. Fondazioe e Aggbph, da parte loro, si impegnano a rendicontare l’utilizzo delle risorse, a informare sulle attività e almeno una volta all’anno a dare visibilità sui media locali alle imprese impegnate nei nostri progetti di valenza sociale.

«In questi ultimi due anni – spiega il presidente della Fondazione, Massimiliano Frascino – le nostre attività sono molto cresciute e ci siamo trovati di fronte alla difficoltà di reperire risorse aggiuntive per coprire le spese per gli operatori e quelle di funzionamento generale. Spese alle quali facciamo fronte con tre diversi tipi di entrate: donazioni liberali e 5 per mille, contributi pubblici e compartecipazioni da parte delle famiglie. L’idea dell’adozione delle singole attività da parte di un pool di aziende ci è venuta per necessità e nella speranza di poter garantire un equilibrio finanziario più solido».

Di seguito il testo della lettera che sarà inviata alle imprese.


Dieci anni di impegno e di passione!

Spettabile Impresa,

Il 2012 ha rappresentato per la Fondazione Il Sole Onlus un traguardo eccezionale:  il 10° Anniversario da quando il primo gruppo di famiglie appartenenti all’Associazione Grossetana Genitori di Bambini Portatori di Handicap si è riunito nel Comitato Promotore, dando così inizio al percorso che qualche anno più tardi ha portato alla nascita della Fondazione.

Nata con l’ambizione di diventare una vera e propria “istituzione pubblica” al servizio dell’intera comunità, la Fondazione, che opera a favore delle persone con diversa abilità fisica, psichica e sensoriale per il miglioramento della loro qualità di vita, attualmente organizza in collaborazione con l’AGGBPH attività e servizi rivolti a più di 70 persone con disabilità, impiegando undici operatori, un gruppo di ragazzi del Servizio Civile, tirocinanti, volontari e alcune persone con inserimento socio terapeutico e gestisce, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Uscita di Sicurezza, la Residenza Sanitaria per Disabili Il Sole, che garantisce assistenza 24 ore su 24 e in modo permanente a 14 persone con disabilità grave che non possono più essere accudite in famiglia.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto generoso di tanti cittadini e Aziende della Provincia di Grosseto, che con le loro donazioni hanno sostenuto concretamente le nostre iniziative e hanno condiviso il nostro impegno per garantire alle persone con disabilità e alle loro famiglie una migliore qualità della vita.

Il costante e progressivo impegno della Fondazione Il Sole nell’ampliamento delle proprie attività, soprattutto in virtù della crescente domanda di intervento, e nel mantenimento della qualità elevata dei servizi erogati si traduce nella necessità di investire continuamente e in misura sempre crescente in risorse umane, servizi aggiuntivi e strutture per conservare e incrementare i nostri efficaci e indispensabili strumenti di risposta al fabbisogno dei beneficiari sul territorio.

I risultati importanti che abbiamo raggiunto costituiscono ora una realtà irrinunciabile per i nostri assistiti e per le loro famiglie, oltre a essere un punto di riferimento fondamentale per tutta la Provincia di Grosseto.

Allo stato attuale, però, la Fondazione non è in grado di provvedere, suo malgrado, alla copertura totale degli oneri per le attività di socializzazione attiva e di riabilitazione psicomotoria rivolte agli utenti disabili. La politica dell’organizzazione mira tuttavia a garantire la “compartecipazione delle spese”, affinché i costi per il mantenimento delle attività non vadano a gravare in maniera esclusiva e di conseguenza troppo incisiva sulle singole famiglie.

Per poter garantire nel tempo il mantenimento dei nostri servizi, intervenendo a copertura del residuo dei costi, abbiamo lanciato una campagna straordinaria di raccolta fondi rivolta alle Aziende del nostro territorio. Per questo vorremmo chiederle di prendere in considerazione la possibilità di sostenere la Fondazione Il Sole adottando i nostri servizi e i nostri progetti, con la possibilità di seguirli nel tempo e di conoscerne gli sviluppi. Ricordiamo che le donazioni sono peraltro deducibili fiscalmente in base al D.L. 35/05 o, in alternativa, al D.P.R. 917/86.

Per venire incontro alle esigenze della sua Azienda abbiamo pensato a diverse modalità di sostegno. Potrà infatti scegliere se erogare la somma desiderata in un’unica soluzione, ma anche suddividendola in mensilità di entità variabile, secondo le alternative che le proponiamo: 12 tranche da 100 €, da 200 €, da 300 €, da 400 €, da 500 € e così via, fino al raggiungimento del totale delle cifra che deciderà di erogare.

Fra qualche tempo il nostro incaricato prenderà contatto per avere risposta relativamente alla sua possibilità di collaborazione.

Ringrazio personalmente e a nome di tutti i ragazzi della Fondazione Il Sole e delle loro famiglie per l’attenzione che vorrà dedicarci e porgo i miei più cordiali saluti.

Il Presidente

Massimiliano Frascino