Attività estive. Sarà un’estate impegnativa, più del solito. Tra luglio e agosto, infatti, quest’anno la Fondazione sarà impegnata per organizzare attività estive che coinvolgono complessivamente 134 persone con disabilità psichica, intellettiva, relazionale e multi-disabilità.

A luglio, dal lunedì al giovedì, 55 persone frequenteranno gli stabilimenti balneari Moreno Beach e Bagno Giglio, a Marina di Grosseto, e il Camping Etruria di Castiglione della Pescaia. Altre 21 parteciperanno il venerdì e il sabato al progetto Tempo libero estate.

Ad agosto le attività estive saranno articolate in modo un po’ diverso, con 44 persone che sempre dal lunedì al giovedì alterneranno giornate al mare ad escursioni in giro per la provincia, attività alla fondazione e in città a Grosseto. Altre 14 continueranno con Tempo libero estate, venerdì e sabato, che prevede gite, incontri di socializzazione e serate fuori per pizza, concerti e spettacoli.

«Ogni anno – spiega il coordinatore Roberto Marcucci – con le attività estive cerchiamo di curare meglio i particolari e creare nuove occasioni d’incontro e socializzazione, con l’obiettivo di accrescere per quanto possibile il livello di autonomia e autodeterminazione dei ragazzi e delle ragazze. Quest’anno lo sforzo logistico e organizzativo è davvero complesso, e coinvolge quasi trenta fra operatori e volontari, oltre ai fruitori delle attività».