C’erano anche i ragazzi e le ragazze che frequentano l’Attività occupazionale, mercoledì mattina al piazzalone di Barbanella, fra i partecipanti alle Rifiutiadi, il percorso didattico sulla differenziazione dei rifiuti veicolato attraverso il gioco con materiali da riciclo.
Quest’anno sono stati 150 gli alunni alla IV edizione delle Rifiutiadi, le Olimpiadi del rifiuto, organizzate da Legambiente e Coseca e con la collaborazione del Consorzio produttori Latte Maremma. L’iniziativa rientra nella programmazione di 100 Strade per giocare, la campagna nazionale di Legambiente nata per il recupero di spazi gioco per i più piccoli.

In piazza De Amicis a Barbanella, dove il porta a porta è già attivo da alcuni anni, i ragazzi della Fondazione il Sole e gli alunni delle classi I, II, III, IV e V della scuola Elementare di via De Amicis di Grosseto, si sono sfidate a suon di buone pratiche e divertimento. Dopo una breve introduzione a cura degli educatori di Legambiente, gli alunni divisi in gruppi hanno partecipato a rotazione a diversi giochi: dal Tiro al rifiuto al Rifiubasket, dal Bowling ecologico al Salto del rifiuto; tutto per sensibilizzarli alla corretta differenziazione dei rifiuti. Presenti alla mattinata anche Roberto Valente, presidente del Coseca, e Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente.

Al termine delle attività sono stati offerti ai bambini e ai presenti, dal Consorzio produttori Latte Maremma, gustose colazioni a base di latte al cioccolato.

GUARDA LA FOTOGALLERY COMPLETA