Si tratta di uno dei laboratori dell’Attività occupazionale cofinanziata da 35 aziende maremmane

Per Franca, Clara, Marianna, Massimo, Marcella, Patrizia e Calogero è stata senza dubbio una bella esperienza, conclusasi giovedì mattina presso l’atelier della coiffeur Stefania Pareti. Quella a cui hanno preso parte è infatti l’ultima lezione pratica del corso di aiuto parrucchiera che hanno frequentato da settembre 2013 a giugno 2014, nell’ambito dell’Attività occupazionale della Fondazione il Sole.

«Questo corso – spiega la psicologa Federica Vecchieschi, operatrice della Fondazione che ha seguito i ragazzi – è stato importante perché ha consentito a chi lo ha frequentato di mettere alla prova le proprie capacità e attitudini. Per lo svolgimento di questo laboratorio dobbiamo ringraziare Stefania Pareti che ci si è dedicata con entusiasmo, e le 35 aziende maremmane che contribuiscono a finanziare l’Attività occupazionale della Fondazione Il Sole attraverso i Bambini delle Fate».

Nei mesi scorsi i ragazzi si sono cimentati con spazzole, piastra, bigodini, colore, lavaggio e asciugature dei capelli, imparando le tecniche base per essere aiuto parrucchieri.

«La difficoltà maggiore che abbiamo incontrato – spiega la coiffeur Stefania Pareti – è stata quella di mantenere costante il livello di attenzione e concentrazione. Ma con la pratica le cose sono molto migliorate, e alcuni ragazzi sono cresciuti in modo particolare acquisendo una discreta manualità e cavandosela bene con permanente, colpi di sole con le cartine e utilizzo della piastra. Aldilà di questo il valore di quest’esperienza è l’arricchimento reciproco che nasce dalle relazioni interpersonali, che aprono porte su visioni e sensibilità alle quali non siamo di solito abituati».

GUARDA IL VIDEO SERVIZIO SUL CORSO