Leggere una poesia di Walt Whitman del 1856, “Miracoli”, e fare una passeggiata meditativa; poi ognuno a scrivere il proprio testo poetico. È anche così che i ragazzi e le poetryragazze che nell’ambito dell’Attività occupazionale frequentano il laboratorio di poesia e scrittura creativa, si stanno preparando all’attesissimo appuntamento del 22 Maggio con “Parole Note Live”, lo spettacolo itinerante di Radio Capital basato sul connubio fra poesia, musica e immagini.

«Il senso della poesia di Whitman – spiega Lucia Cortecci, psicologa e referente per l’Attività occupazionale – è che i miracoli sono in ogni cosa che ci circonda. Così abbiamo deciso di farci una breve passeggiata meditativa nel giardino della Fondazione per entrare in contatto con le emozioni e il mondo intorno a noi, gustando ogni cosa che appartenesse a quel momento. Un esercizio utile anche a gestire ansia e pensieri negativi. Successivamente è seguita la fase creativa, nella quale ognuno ha scritto una propria poesia ispirandosi a sensazioni ed emozioni che aveva vissuto».

Il laboratorio di poesia e scrittura creativa è una delle diverse esperienze che i frequentatori dell’Attività occupazionale svolgono durante la settimana. «L’esperienza creativa e la discussione che la precede – conclude Cortecci – hanno un grande valore intrinseco, perché consentono di affrontare molti temi intimi liberando l’emotività e facilitando l’esplicitazione dei sentimenti. Consentendo a ciascuno di manifestare liberamente la proprie personalità, le proprie aspirazioni e caratteristiche».

0eab47013baa24f38188b3058646de0d