Di Giulia MiliziaFRA-1

La FRA, Agenzia europea per la tutela dei diritti fondamentali, ha pubblicato una serie di documenti attestanti gli ostacoli incontrati dai disabili che vogliono esercitare il loro diritto al voto e/o che sono stati eletti nelle PA (dal Parlamento ai comuni) nell’ambito dell’attuazione della Convenzione ONU sui Diritti delle persone con disabilità (CRPD).

In collaborazione con l’Ue e la Rete accademica europea di esperti sulle disabilità (ANED) ha individuato vari indicatori della partecipazione alla vita politica delle persone con disabilità, suddividendoli in 4 temi: abolire le barriere giuridico-amministrative; crescente consapevolezza dei diritti; rendere più accessibile la partecipazione alla vita politica ed incrementare la possibilità di parteciparvi (qui la sintesi con l’ampia documentazione e i vari dossiers correlati e suddivisi secondo queste tematiche: http://fra.europa.eu/en/publications-and-resources/data-and-maps/comparative-data/political-participation; i files sono disponibili solo in inglese, francese e tedesco, ma sono facilmente consultabili in italiano con un programma di traduzione automatica già installato nei pc o agevolmente reperibile online).

La FRA nel 2014 ha pubblicato una serie di 5 <<infografiche>>: depliants divulgativi sui diritti dei disabili alla partecipazione attiva e passiva alla vita politica, in cui le informazioni sono esplicate facilmente con l’aiuto di immagini.

In esse si evidenzia come molti disabili in UE non possono recarsi ai seggi per le barriere architettoniche, come il personale ai seggi non sempre sia stato debitamente formato sui loro bisogni e su come aiutarli e sulle difficoltà incontrate anche dai politici portatori di handicap nel svolgere il loro ruolo pubblico. Si rileva anche come ci sia poca informazione sui vari mezzi di comunicazione ed online su questi diritti dei disabili e su come chiedere l’assistenza ai seggi. Si stigmatizza anche il fatto che, malgrado il peso numerico e sociale dei disabili e delle loro famiglie, la partecipazione alle attività dei partiti politici sia loro impedita per una pluralità di motivi, compresa anche la scarsa informazione sulla stessa.

Qui i documenti divulgativi della FRA consultabili in varie lingue tra cui l’italiano (cliccare su IT): http://fra.europa.eu/en/project/2013/political-participation-persons-disabilities/infographics

FRA-2