Un ampio documento della Fish in vista delle prossime elezioni

Nove punti, che possono essere immediatamente realizzati e che infatti la FISH (Federazione italiana peril superamento dell’handicap) chiede al prossimo Governo di realizzare nei primi 100 giorni di legislatura. Tra essi c’è l’approvazione di un nuovo decreto che regoli l’Isee; la modifica dell’articolo 5 del Salva-Italia, con l’abrogazione della disposizione che nel calcolo dell’Isee equipara a redditi imponibili ai fini Irpef tutte le provvidenze di natura assistenziale; la formazione obbligatoria sulla disabilità per gli insegnanti curriculari.

 

La Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, in previsione della elezione di un nuovo Parlamento e della nomina di un nuovo Esecutivo, pubblica un ampio documento in cui ribadisce gli interventi normativi e regolamentari che ritiene prioritari per le persone con disabilità, per il loro diritto di cittadinanza e per la loro stessa qualità della vita.

Partendo dalle politiche sociali, il documento ricorda che rafforzare il welfare favorisce la crescita intelligente, equa e sostenibile.
Sotto esame anche la valutazione e l’accertamento della disabilità (Fish chiede la sospensione del piano di verifiche straordinarie predisponendo invece modalità di verifica nella ordinaria attività dell’Inps), il diritto alla vita indipendente e il sostegno a percorsi di autonomia, il rilancio della qualità dell’inclusione scolastica (con la continuità didattica per almeno tre classi successive), il lavoro, la mobilità.

SCARICA IL DOCUMENTO INTEGRALE DELLA FISH