GROSSETO Garantire alle persone disabili il diritto a una vita indipendente e la partecipazione attiva nella società: è questo l’obiettivo del progetto “Vita indipendente”, promosso dalla Regione Toscana per garantire pari diritti alle persone con disabilità permanente o grave limitazione dell’autonomia personale.

Da domani e fino a mercoledì 8 maggio le persone disabili tra i 18 e i 65 anni, residenti a Grosseto, Roccastrada, Scansano, Civitella Paganico, Campagnatico e Castiglione della Pescaia) possono presentare domanda di contributo a Coeso Società della Salute grossetana.

I richiedenti potranno proporre un personale percorso di vita, segnalando le proprie esigenze, indicando le possibili tipologie di intervento, determinando il livello di prestazioni assistenziali di cui necessitano e i relativi costi. La documentazione e il modulo per presentare il proprio progetto sono reperibili al PuntoInsieme della zona socio sanitaria grossetana in via Don Minzoni 7 a Grosseto o scaricabili sul sito di Coeso SdS all’indirizzo www.coesoareagr.it alla voce “bandi e selezioni”, sezione “contributi”.

Le domande dovranno essere presentate, all’attenzione della dottoressa Renza Capaccioli, all’Ufficio protocollo di Coeso in via Damiano Chiesa 12 a Grosseto o inviate tramite posta elettronica certificata all’indirizzo sdsgrosseto@legalmail.it. Spetterà all’Unità valutativa multidisciplinare analizzare le richieste ricevute, individuare le persone che potranno beneficiare del servizio e predisporre insieme a loro il progetto assistenziale personalizzato.

I contributi economici, che potranno variare da un minimo di 800 a un massimo di 1800 euro mensili, saranno assegnati in base agli obiettivi e alle azioni (cura della persona, assistenza personale, interventi per l’accessibilità e la mobilità) definite nei singoli progetti e fino a esaurimento delle risorse economiche disponibili.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA VITA INDIPENDENTE

MODULO DI DOMANDA

MODULO DI VALUTAZIONE PER L’UVM