Sfogliare il giornale e fare una carrellata degli articoli, per sceglierne uno che colpisce l’immaginazione e analizzarne il testo. È una delle cose che si fanno alla Fondazione Il Sole, nel laboratorio di lettura e scrittura che settimanalmente viene svolto da un gruppo di frequentatori dell’Attività occupazionale.giornale-0

Lunedì scorso è stata la volta de Il Tirreno e di un articolo che parlava di Twitter, e quindi della rete. «Internet è uno degli argomenti che da subito ha catturato l’attenzione dei ragazzi – spiega Lucia Cortecci, psicologa e referente insieme a Monica Calabrese dell’Attività occupazionale – Alla lettura dell’articolo è seguito un dibattito vivace nel corso del quale ci siamo sforzati di definire punti di fora e di debolezza della rete. L’obiettivo di questo tipo di attività, in particolare, è quello di sviluppare nei ragazzi il senso critico, e di stimolarne le capacità di analisi allenando, per così dire, le loro abilità cognitive. Come noto il decadimento cognitivo e l’assenza di sollecitazioni intellettive, sono una delle cause della chiusura in sé stessi e di un più generale peggioramento psico-fisico».