Le persone con disabilità o con bisogni di salute mentale e non occupate potranno partecipare a progetti personalizzlogo-coeso-sdsati di formazione e inserimento lavorativo per soggetti svantaggiati, finanziati dalla Regione Toscana con il progetto “Abile al lavoro”.

Il percorso è promosso da un partenariato con capofila COeSO-SdS Grosseto e ASL Sud Est, e composto da cooperativa A.fo.ri.s.ma, associazione l’Altra Città, cooperativa Auxilium Vitae, consorzio Co.Inte.So, cooperativa Il Timone, CO&SO – Consorzio per la cooperazione e la solidarietà, Centro Studi Pluriversum S.r.l., Nomos scs Onlus, Pegaso network della cooperazione sociale toscana Onlus, cooperativa Uscita di Sicurezza, Fondazione Il Sole Onlus, Istituto “L. Bianciardi”.

L’opportunità è rivolta a 70 persone in carico ai servizi socio-assistenziali, sanitari e/o sociosanitari di cui il 50% donne, in possesso dei seguenti requisiti minimi: in condizione di disabilità e iscritte negli elenchi previsti della L. 68/1999, non occupate; oppure certificate per bisogni inerenti la salute mentale in base alle normative vigenti, non occupate;

La verifica dei requisiti avviene per quanto riguarda l’iscrizione alla 68/1999 con diretta interrogazione al Centro per l’impiego, per quanto riguarda la salute mentale sarà l’azienda sanitaria a fornire la documentazione.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro il 23 dicembre 2016, secondo le modalità indicate nel bando di seguito, insieme alle altre informazioni utili.

SCARICA QUI IL BANDO “ABILE AL LAVORO”