Banner_882x30_stringa5x1000
Domenica 21 Giugno
si festeggia la chiusura del corso di riabilitazione equestre 2014/2015 (settembre/giugno). L’appuntamento è come di consueto al centro ippico II Cavallo_sole 120280Mustiaio di Roselle, che oramai da trent’anni ospita l’attività dell’Associazione grossetana bambini portatori di handicap, a cui poi si è aggiunta la Fondazione Il Sole. Una festa sempre molto partecipata, all’insegna dell’informalità e della cordialità.

Si comincia alle 18.00 con la dimostrazione da parte dei ragazzi e delle ragazze delle abilità equestri acquisite nell’arco dell’anno. Subito dopo la premiazione con una medaglia ricordo e il brindisi con l’aperitivo. A seguire cena open air nel verde del parco che circonda maneggio e campi gara, per poi concludere in bellezza con la musica fino alla tarda serata.

Quest’anno, d’altra parte, sarà illustrata una bella novità che si concretizzerà entro la fine di luglio, e della quale tutti quanti i partecipanti al corso di riabilitazione equestre potranno godere dal prossimo settembre, alla ripresa autunnale.

«Grazie all’impegno della Asl 9 e della Provincia di Grosseto – spiega Flavia Cianferoni, presidente dell’Aggbph – quest’anno abbiamo partecipato al “Progetto europeo transfrontaliero Italia Francia Marittimo – Hippotyrr2” che ha messo in relazione fra loro attività di associazioni come la nostra che operano in Sardegna e Corsica, con l’obiettivo di mettere a punto un manuale di buone pratiche che sia utile ad altre realtà. Una delle conseguenze di questa partecipazione – conclude Cianferoni – è che la Provincia ci doterà con risorse comunitarie di una tensostruttura di copertura del maneggio che utilizziamo. Un grandissimo sostegno per la nostra attività, del quale siamo grati all’ufficio del settore agricoltura della Provincia diretto da Walter Nunziatini, coadiuvato da Cristina Attilio e Tamara Fattorini, e al dottor Mauro Camuffo, responsabile della Neuropsichiatria infantile della Asl 9».

La tensostruttura, lunga 30 metri e larga 15 (450 mq), consentirà un utilizzo più intensivo del maneggio sia nei mesi freddi che in quelli caldi. «Quest’anno – spiega Rosanna Scheggi, fondatrice più di trent’anni fa della riabilitazione equestre – al corso hanno partecipato complessivamente 20 persone fra bimbi, adolescenti e adulti, distribuiti su due giorni alla settimana. Freddo intenso e pioggia in inverno e sole battente in primavera ci creano sempre qualche problema, con il posticipo delle attività. Ora, con la copertura potremo svolgere le attività con regolarità e accogliere altre persone».

La festa della riabilitazione equestre è aperta a tutti. Chi volesse partecipare è pregato di comunicarcelo entro venerdì: Barbara 0564/491730 – segreteria@fondazioneilsole.it