Al giro di boa le attività estive della Fondazione Il Sole-AGGBPH. Il mese di luglio si è concluso nel migliore dei modi, con trenta ragazzi con disabilità suddivisi in due gruppi che dal lunedì al giovedì hanno frequentato gli stabilimenti Moreno Beach e Dopolavoro Ferrovieri a Marina di Grosseto. Ad agosto, invece, le persone coinvolte nei soggiorni balneari sono state venti.

Benissimo sono poi andati i week end dell’autonomia con i pernottamenti fuori casa, se ne sono già svolti sei dall’inizio di luglio, ai quali hanno preso parte una trentina di ragazzi. In parallelo a queste attività principali, ci sono stati poi i venerdì della Fondazione, con pizze e uscite serali.

«Questa estate – spiega il presidente della Fondazione Il Sole, Massimiliano Frascino – abbiamo rinunciato ad organizzare i soggiorni in campeggio perché troppo onerosi, ma ci siamo inventati i week end fuori casa e mi pare di poter dire che tutto sta andando per il meglio. Grazie alla collaborazione con la cooperativa Atlante e con il Coeso-Sda, abbiamo anche organizzato il trasporto di alcuni ragazzi in carrozzina che non hanno potuto usufruire dell’autobus di linea per scarsità di posti, riuscendo così a garantire un periodo di vacanza a tutti quanti. Insomma, le famiglie hanno potuto tirare il fiato sapendo di poter fare affidamento su un interlocutore affidabile, e i ragazzi hanno fatto esperienze che non sono semplicemente riconducibili all’idea di vacanza. Gli artefici principali di questa bella estate sono stati gli operatori della Fondazione-AGGBPH che hanno dimostrato ottime capacità professionali e umane, e ai quali va la nostra stima per la passione con cui svolgono il loro lavoro».

GUARDA LA FOTOGALLERY COMPLETA