Le collaborazioni funzionano se tutti condividono finalità e obiettivi, se si prova la stessa gioia nel dar vita a piccoli-grandi progetti. Con questo spirito Cipa-At Grosseto ha voluto rinnovare il profondo legame con la Fondazione Il Sole, donando una medaglia ricordo a Roberta CosimiSamanta ContiSara Gambineri e Barbara Bricca. Le volontarie che da anni, insieme a Fabio Rosso, sono l’anima di cene e aperitivi solidali per la Fondazione.

Un rapporto nato dalla volontà di mettere a disposizione le migliori risorse e capacità non solo per raccogliere fondi da destinare alle tante iniziative della Fondazione ma, fatto non secondario, per dar vita a momenti di convivialità con cene a base di prodotti di eccellenza del territorio. Momenti di gioia e spensieratezza durante i quali si è potuto conoscere da vicino le diverse attività organizzate nella struttura guidata dall’infaticabile presidente Massimiliano Frascino.

«Èarrivato il momento di consolidare il nostro rapporto – ha commentato il direttore di Cipa-At GrossetoFabio Rosso, a margine dell’incontro con la stampa – con oggi rinnoviamo la nostra volontà e disponibilità a collaborare con Massimiliano per dar vita ad altre manifestazioni come quelle che in questi anni hanno visto coinvolte la Confederazione e la Fondazione: raccogliere fondi per dare pari opportunità ai ragazzi che la frequentano, consentire a chi partecipa alle cene di degustare il meglio della nostra produzione enogastronomica e non ultimo creare un’unione più forte tra la cittadinanza e l’associazione di viale Uranio. A nome delle confederazione voglio inoltre ringraziare il presidente per la fiducia concessaci, perché in questi anni ci ha permesso di crescere insieme alla Fondazione, di mettere a diposizione il nostro tempo e le nostre capacità per sostenere le persone disabili. È un nuovo inizio che, sulla scia di quanto avvenuto in questi anni, intendiamo portare avanti e possibilmente anche migliorare».

«Confederazione italiana agricoltori e Cipa-At Grosseto sono per noi una certezza – ha aggiunto Massimiliano Frascino – Con la loro disponibilità ci hanno permesso di finanziare molte attività, e per questo possiamo considerarci un binomio vincente. Con l’iniziativa di oggi abbiamo cercato di sancire anche simbolicamente il forte legame che già esiste, lo facciamo soprattutto ringraziando i tanti volontari che senza risparmiarsi collaborano alla buona riuscita di ogni evento. Ogni successo ottenuto – ha concluso il presidente – non è solo una vittoria per la Fondazione o per Cia-Grosseto, ma è una buona cosa per l’intera comunità grossetana».

A coronare l’evento la consegna da parte di Claudio Capecchie Enrico Rabazzi, presidente e direttore di Cia, di una medaglia ai referenti della fondazione e di Cipa-At Grosseto quale riconoscimento per l’impegno dimostrato in occasione di ogni manifestazione.

La mattinata si è conclusa con l’annuncio del prossimo appuntamento organizzato dalle due associazioni: il 16 novembre nella sala della Fondazione in Viale Uranio con l’aiuto importante di imprese maremmane come l’Agriturismo Le Spighee Coopam di Orbetello, l’invito a tutti è di partecipare a una prelibata cena a base di pesce rigorosamente locale.