“Piccola città. Una storia comune di eroina”. La piccola città è Grosseto. La storia
comune di eroina è quella nella quale per vicissitudini familiari si è trovata coinvolta l’autrice del libro, la grossetana Vanessa Roghi. Ed è anche quella di una generazione e di un intero paese, l’Italia, che negli anni Settanta e Ottanta ha fatto i conti con i problemi causati dal consumo di eroina.

Venerdì 30 novembre – alle 21.00 alla Fondazione Il Sole – grazie al collettivo Bianciardi 2022, Vanessa Roghi sarà a Grosseto per parlare del suo libro uscito il 15 novembre per i tipi della prestigiosa casa editrice Laterza, nella prima nazionale di un lungo tour di presentazioni. L’appuntamento è inserito nell’ambito della rassegna culturale “Diversa cultura”, promossa dalla Fondazione Il Sole e curata dalla scrittrice Roberta Lepri.

«La rassegna Diversa cultura – spiega il presidente della Fondazione Il Sole, Massimiliano Frascino – è nata tre anni fa per dare spazio a visioni eterodosse, oblique e non convenzionali della realtà che ci circonda, partendo dal presupposto che la diversità, intesa metafora culturale, è un valore positivo. Siamo quindi davvero felici di poter ospitare un’autrice di spessore come Vanessa Roghi, che col suo ultimo libro ha avuto il coraggio di scomporre l’esperienza dell’eroina attraverso un prisma che ci restituisce tante chiavi di lettura, saltando a pie’ pari bigottismi e luoghi comuni su un argomento che ai più fa paura».

La presentazione del libro è a cura del Collettivo Bianciardi 2022, in collaborazione con l’associazione Kansassìty e l’associazione L’altra città. Durante la serata verrà proiettato un video di Alessia Piccinetti e Francesco Ciarapica.